venerdì 31 marzo 2017

Scopri e messaggia con chi si trova vicino a te e non! Nasce Mapchat, un'app tutta italiana!

Siamo abituati a vedere app che permettono di vedere coloro chi si trovano vicino a noi, molte volte però hanno al loro interno una grafica confusionale ma soprattutto chiedono soldi per poter messaggiare con le persone. Tempo fa, vi abbiamo parlato di italialive.eu in questo articolo, ed oggi vi presentiamo un'altro servizio del fondatore di questo social network, che questa volta sale sul palco della telefonia mobile presentando Mapchat, un nuovo servizio che, con la geolocalizzazione, permette di controllare sulla mappa tutti coloro che si trovano vicino a noi e/o nel resto del mondo, semplicemente dando un'occhiata alla mappa e con la possibilità di messaggiare con chi vogliamo... tutto in modo completamente gratuito! Ecco tutte le novità di questo nuovo progetto + il download per Android!




Uscita da poco, Mapchat permette, attraverso una grafica semplice ed intuitiva, di dare un'occhiata a tutte le persone connesse presenti vicine o lontane a noi. Le schermate sono principali tre: Profilo, Chat e Utenti:





  • In Profilo c'è una panoramica delle nostre info, tra cui la foto di profilo, con le impostazioni per cambiare i parametri annessi;
  • In Chat c'è l'elenco di persone con cui abbiamo deciso di comunicare oppure che ci hanno scritto (persone presenti sulla mappa);
  • Utenti: qui troviamo l'elenco di persone vicine a noi oppure tutte quelle presenti sull'app.


La mappa viene mostrata a livello mondiale, con un punto rosso che determina la posizione di ogni utente (noi ci vedremo segnati da una pallina blu):




Come già anticipato, Mapchat permette anche di messaggiare con chi vogliamo e possiamo essere anche contattati, ovviamente! Ci basterà scegliere un utente sulla mappa ed iniziare a conversare per fare conoscenza o altro.

Mapchat è nato da poco, sta già avendo successo e contiene tutto il necessario per essere un'app del settore completa, e quasi sicuramante in futuro vedremo migliorie che verranno apportate mano a mano, con tanto di aggiunta di nuove funzioni.

Sei pronto per iniziare a socializzare in un modo tutto nuovo? scarica l'app ora e potrai avere queste funzioni in modo completamente veloce e gratuito!










giovedì 30 marzo 2017

Telegram introduce ufficialmente le chiamate! Ecco tutte le novità del nuovo update

Da qualche anno gli utenti di Telegram hanno implorato gli sviluppatori di aggiungere le chiamate vocali, oltre che i messaggi tradizionali. Da un po' di tempo, le richieste si sono moltiplicate, ed alcuni utenti imploravano questa grande funzionalità anche dai commenti dedicati all'app nei rispettivi store di Google e Apple.
Finalmente, dopo tanto tempo di duro lavoro e dopo una grande attesa, finalmente Telegram ha introdotto le chiamate, scrivendo così una delle novità più grandi della famosa app di messaggistica istantanea mai implementate fino ad ora. Ecco tutte le novità!





Ora infatti si può telefonare a tutti i nostri amici che hanno Telegram! Gli sviluppatori promettono chiamate sicure, cristalline e migliorate costantemente nel tempo grazie all'intelligenza artificiale. Quest'ultuma caratteristica è davvero importante: permette di migliorare le chiamate col tempo grazie anche ai feedback dell'utete (dopo una chiamata, Telegram chiederà all'utente una votazione per la qualità audio in generale dando la possibilità di scegliere da 1 a 5 stelle). 

Un'altra caratteristica davvero significativa delle chiamate, è il fatto che esse sono studiate anche per un "cambiamento automatico di qualità" durante le chiamate: infatti la essa migliorerà automaticamente se durante una chiamata la linea prende meglio il segnale.

Ovviamente le chiamate saranno criptate e non intercettabili. Se infatti, durante una call entrambi gli utenti vedono apparire sul proprio schermo le stesse emoticon, allora la chiamata è sicura, come in foto:



Non manca la possibilità di mettere il muto e il vivavoce.

Il team di Telegram promette inoltre, che la qualità delle chiamate migliorerà notevolmente in futuro.

Riguardo la privacy non c'è da preoccuparsi, potremo infatti scegliere chi ci potrà chiamare, come in foto di sotto:




Le novità non sono comunque finite qui! L'altra (e ultima) di questo aggiornamento, introduce la funzionalità di compressione dei video notevolmente migliorata! Sarà infatti possibile d'ora in poi, scegliere la qualità del video da inviare.




Facendo una piccola prova, ho fatto un video in 4K di soli quattro secondi, occupando circa 26 Mb e l'ho inviato su Telegram comprimendolo a 720p ed il video è arrivato a pesare solo 1.3 Mb!


Insomma, Telegram ha fatto felici i suoi utenti che da tempo pregavano per le chiamate, che sono arrivate con caratteristiche da non sottovalutare: velocità, suono chiaro e privacy. In aggiunta c'è la nuova modalità di scelta della qualità di invio dei video ed a questo punto sorge una domanda spontanea: se Telegram ha introdotto le chiamate vocali... in futuro, ci saranno anche le videochiamate?

Il team dell'app promette grandi novità anche per il futuro...










Samsung ha presentato Galaxy S8

Come di consueto anche quest anno samsung ha presentato il nuovo Galaxy S8 e S8 Plus, i rispettivi successori di Galaxy S7 ed S7 EDGE, in sostanza un normale upgrade anche se non eccessivamente rivoluzionario rispetto ai precedenti modelli.


SPECIFICHE PRINCIPALI (versione venduta in italia)

SoC Exynos 8895 - litografia 10nm
- CPU  4x Custom HP cores@2.3GHz + 4x ARM Cortex A53@1.7GHz
- GPU Mali G71 MP20
- RAM 4GB LPDDR4
- STORAGE 64GB UFS 2.1 (espandibile con micro SD fino a 256GB)
- DISPLAY 1440x2960 pixels (QHD+) 5.8" e 6.2" AMOLED HDR Gorilla glass 5,
- Fotocamera 12Mpx Dual pixel e 8Mpx frontale (video slowmo fino a 1000fps)
- BATTERIA 3000mAh e 3500mAh
- IP68
- Android 7.0
- Bluetooth 5.0, USB TypeC






Il design è stato ridisegnato, finalmente abbiamo uno schermo più ampio (come LG G6)  ma con le stesse dimensioni del telefono praticamente pari al Galaxy s7 per s8 - L'S8+ invece è appena più alto.

Il tasto home è stato integrato nel display e ora ne prende parte, non più come tasto fisico ma viene utilizzata la tecnologia Force Touch, il lettore di impronte digitali è sul retro.

I bordi sono smussati agli angoli (bordi edge come su s7) e leggermente in alto,
le cornici in alto e in basso dello schermo sono molto sottili.

Il display QHD+ (infinity display come lo chiama samsung) ha un aspect ratio "allungato"
ossia 18:9. 

Tra le funzioni aggiuntive è presente un nuovo assistente vocale: Bixby (per ora solo in inglese) e lo sblocco del display tramite lo scanner dell'iride.

Nessuna grossa novità per la fotocamera che rimane lo stesso sensore visto su S7 già ottimo!



PRESTAZIONI

La vera novità è stavolta non tanto la CPU stessa ma il suo processo produttivo che passa da 14nm a 10nm, consentendo così prestazioni elevate,consumi e calore ridotti.

Samsung dichiara il 20% di velocità in più sulla CPU e il 23% in più sulla GPU rispetto a S7
Riesce a fare video fino a 1000fps in slow motion
LTE cat16 fino a 1Gigabit in download e 150 in upload.
USB 3.1 TypeC

Come dimostrano i seguenti test antutu il punteggio medio è di circa 170mila punti,non male
considerato che per l'S7 si stava a circa 120mila.




PREZZI 
GALAXY S8 829 EURO
GALAXY S8+ 929 EURO

Maggiori info sul sito ufficiale, qui le specifiche e qui i dettagli sul SoC
Video della presentazione ufficiale



Video Recensione (by Andrea Galeazzi)


venerdì 17 marzo 2017

Vodafone: ecco come non pagare i 2 euro al mese della nuova rimodulazione

Vi abbiamo già segnalato in passato guide su come non dover pagare a proprie spese le rimodulazioni varie dei gestori telefonici. Oggi vi informiamo dell'ennesima rimodulazione questa volta della Vodafone su come non pagare i 49 centesimi a settimana, per un totale di quasi 2 euro al mese. La rimodulazione avrà inizio il prossimo 18 aprile 2017, dove in cambio sarà possibile usufruire di 2 GB e chiamate illimitate la domenica (opzione Sunday). Ecco la scappatoia per sfuggire da questa rimodulazione!





Nel caso avete sottoscritto un'opzione tariffaria con minuti, SMS e chiamate, e quindi non avete bisogno di utilizzare servizi a consumo, potete usufruire dell'opzione Vodafone 25 che prevede chiamate con 25 centesimi di scatto alla risposta, 25 centesimi al minuto e 29 centesimi per ogni SMS inviato chiamando il 42593 e seguendo le indicazioni della voce registrata (opzione 3).
Si può intuire che quest'opzione Vodafone 25 non è per nulla conveniente.

Nel caso si utilizza una tariffazione a consumo, senza bundle, si potrà attivare il piano Senza Scatto New direttamente dal sito ufficiale, che offre 29 centesimi al minuto e SMS a 7 centesimi.

Attenzione: il cambio piano verso Vodafone 25 in modo gratuito sarà possibile soltanto fino al 15 aprile, dopodiché sarà necessario versare 8 euro per il cambio piano.

Ovviamente, come nel caso di tutte le rimodulazioni unilaterali, sarà possibile recedere il contratto o passare ad un altro operatore gratuitamente entro 30 giorni dalla ricezione dell'SMS, chiamando il 42539.





domenica 12 marzo 2017

Lovoo - come ottenere la licenza VIP in modo gratuito e sbloccare tutte le sue funzioni... per sempre!

Cari uomini ma anche care donne che siete alla ricerca del vostro partner ideale, da oggi per voi abbiamo una fantastica notizia da darvi! Se amate usare applicazioni per trovare la vostra anima gemella, come Lovoo, sappiate che c'è un modo per sbloccare tutte le funzioni di quest'ultima ed ottenere quindi la versione VIP, che prevede un abbonamento Premium di 12 euro mensili circa, in modo totalmente gratuito ma soprattutto legale e quindi senza crack, APK modificati o modifiche varie con tanto di aggiornamenti dell'app periodici! Ma vediamo subito come ottenerlo.




Ci serviremo dello store gratuito di Amazon, quello Underground, che tra le varie app gratuite (e che sono a pagamento sul Play Store di Google) mette a disposizione anche Lovoo.

Innanzitutto scarichiamoci da questo sito lo store ufficiale di Amazon e installiamo l'APK sul nostro device.
Una volta completata l'installazione, mettiamo le credenziali del nostro account Amazon e attendiamo che venga effettuato l'accesso.
Una volta connessi sullo store, ci basterà cercare l'applicazione Lovoo e attendere i risultati. Una volta usciti, selezioniamo l'app desiderata e clicchiamo su Installa (nell'immagine sotto c'è scritto Apri, dato che io già l'ho installato):






Una volta terminata l'installazione, apriamo Lovoo, mettiamo anche qui i nostri dati d'accesso... et voilà! adesso abbiamo tutte le funzioni, che prima erano a pagamento, in modo totalmente gratuito e per sempre!

Possiamo, quindi tra i vantaggi, chattare in modo illimitato con tutte (o tutti) o cercare quante persone vogliamo!

Buon... divertimento!






venerdì 10 marzo 2017

L'eleganza degli HTC U Play & HTC U Ultra

Nonostante l'azienda taiwanese non si è ancora risollevata e fa fatica a riprendere quote di mercato nel mondo degli smartphone, HTC ha presentato due nuovi telefoni,  nello scorso Mobile World Congress, davvero originali e molto raffinati, in attesa della presentazione dell' HTC 11, che molto probabilmente sarà presentato verso fine marzo.



Da poco disponibili sul sito ufficiale http://www.htc.com/it/smartphones/ ,  entrambi sono caratterizzati da una superficie liquida, che permette di riflettere ogni cosa che vi trova davanti, come se ci fosse uno specchio. Questo rende tutto molto interessante, ma soprattutto unico, grazie anche al fatto che HTC nell'utilizzo dei materiali è sempre stata il top e lo si può notare anche dalla costruzione di questi  due smartphone.

Per quanto riguarda le dimensioni, HTC U Ultra è più grande rispetto ad HTC U Play. HTC U Ultra misura 162.4x79.8x8mm per un peso di 170 grammi con una batteria da 3000mAh, mentre HTC U Play misura 146x72.9x8mm per un peso di 145 grammi con 2500mAh di batteria.  Anche il display cambia, U Ultra ha un display da 5.7 pollici di risoluzione Quad HD super LCD 5 rivestito da vetro Gorilla Glass 5, U Play invece ha un display da 5.2 pollici di risoluzione FHD super LCD rivestito da vetro Gorilla Glass.

Entrambi hanno rete 4G/LTE ma con due processori ben distinti: U Ultra presenta un Qualcomm Snapdragon  821, 64 bit quad-core, fino a 2.15 Ghz, U Play un MediaTek  Helio P10, Octa-core, 64-bit.

Non può mancare  l' interfaccia personalizzata HTC Sense, includendo HTC USonic (tecnologia che permette di adattare il suono all'orecchio umano) e HTC Sense Companion(un compagno personale che suggerisce all'utente cose in base a ciò che fa con lo smartphone) rendendo tutto veloce e fluido.

A livello di fotocamera, U Ultra ne presenta una principale da 12MP con tecnologia UltraPixel di seconda generazione con pixel grandi 1.55um e U Play invece ne una da 16MP. Entrambi presentano una fotocamera frontale da 16MP con tecnologia UltraPixel.

Vediamo ora anche i prezzi, che sono ben differenti. U Ultra si rende disponibile ad un prezzo di 749€, mentre U Play a 449€. Insomma sono due prezzi molto diversi tra loro, ma sono anche due smatphone con differenti caratteristiche che si adattano molto bene alle esigenze di ognuno.


A voi tra i due quale ha convinto? 

mercoledì 8 marzo 2017

Come bloccare definitivamente mobilepay con Tim e disattivare abbonamenti


Mobilepay,per chi non lo sapesse è una piattaforma che gestisce contenuti aggiuntivi per cellulari.
Spesso,navigando su internet da rete mobile ci si puo trovare davanti ad annunci pubblicitari relativi a contenuti a pagamento come giochi/suonerie/video (roba oramai inutile al giorno d'oggi dato che questi,se non di migliori se ne trovano gratis sulla rete..) - cliccando (anche inavvertitamente) un banner pubblicitario questi però si attivano anche senza consenso.



BLOCCARE DEFINITIVAMENTE MOBILEPAY CON TIM

Chiamando il 119 è possibile richiedere il blocco dei contenuti a pagamento come mobilepay in maniera definitiva, inoltre è possibile farsi rimborsare se uno di questi contenuti è stato attivato inavvertitamente.
Purtroppo con tim non ci sono attualmente procedure online per bloccare in maniera definitiva questo servizio ma bisogna necessariamente chiamare il 119: sul sito internet di mytim mobile infatti non c'è nessuna voce riguardante il blocco di questo tipo di contenuti. E' possibile però disattivare gli abbonamenti come descritto qui di seguito.




COME DISATTIVARE GLI ABBONAMENTI MOBILEPAY ONLINE
- Per disattivare eventuali abbonamenti bisogna andare su selfcare.mobilepay.it
Dopo aver inserito il nostro numero ci arriverà un sms con un codice da inserire sul sito.

- Cliccate sulla sezione "ABBONAMENTI"(1) e se attivo un abbonamento
apparirà la scritta "DISATTIVA"(2).





LA MIA STORIA CON MOBILEPAY
Nel mio caso in particolare mi è capitato di aver per errore attivato uno di questi abbonamenti mentre navigavo su internet da rete mobile cliccando su un banner pubblicitario...
Non me ne sarei neanche accorto se non perche dopo qualche minuto mi arriva l'sms che conferma l'avvenuta attivazione di un servizio.
Andando quindi sul sito di mobilepay effettivamente risultava attivo.
Una volta disattivato dal sito selfcare.mobilepay.it
ho chiamato il 119 e sono stato rimborsato dei miei 5 euro.
Inoltre ho richiesto il blocco del servizio
 (come vedete dall'SMS arrivato dopo la chiamata)





lunedì 6 marzo 2017

WhatsApp starebbe per diventare Open Source: rivoluzione in arrivo?

Sembra oramai che WhatsApp non abbia più idee. Ha (quasi) tutto: dalla chat semplice alle videochiamate, e tra le app del settore si è ormai creata una "guerra di features", a chi ne introduce di più e di migliori. Basti pensare ad applicazioni di Instant Messaging concorrenti come Snapchat (di cui WhatsApp ha copiato le famose storie), a Line, Telegram ecc. Ma qual è la novità che il team di WhatsApp, oramai arrivata a non avere più idee, sta per introdurre a quest'ultima? come da titolo, la nuova caretteristica di essere Open Source.




Ora come ora, sappiamo che WhatsApp non è Open Source anzi, se qualcuno tenta di installare una versione dell'app modificata, il team di quella originale vi banna momentaneamente come successe in passato per gli utilizzatori di WhatsApp Plus.

La domanda ora è: quale dettaglio fa pensare, in un prossimo futuro, che WhatsApp starebbe per diventare Open Source? se si va sul sito ufficiale infatti, nella sezione invite, cliccando qui, si noterà in basso una scritta che è appunto "Open Source":




Cliccando sulla voce in questione si verrà rimandati però alla Home del sito. Strano, perchè dovrebbe rimandare a qualche sezione apposita che informi e dia dettagli in merito all'argomento in questione.

Sicuramente la voce non è messa a caso anzi, ha un motivo ben definito. Che rimandi a qualche pagina informativa che ancora non è stata creata e che successivamente verrà introdotta al pubblico riguardo la novità dell'Open Source di WhatsApp? Per adesso è tutto un mistero.

Inoltre, non essendo ancora ufficiale se diventerà Open Source oppure no, nel caso lo diventasse, quali sarebbero i vantaggi per gli utenti che utilizzano l'app? Sicuramente non pochi.
Innanzitutto inizierebbero ad uscire tantissimi fork dell'app originale: sarebbero numerosi i progetti che nascerebbero partendo dalla modifica del codice sorgente modificato da un programmatore, che aggiungerebbe sicuramente molte nuove funzioni in più utili e magari anche non, aumentando così l'esperienza d'utilizzo di WhatsApp introducendo ad esempio qualcosa come temi, dirette, immagini di profilo in movimento e veramente tante altre features in più.

Ripeto: nulla è ancora ufficiale ma... ci dovremo aspettare grosse novità?





venerdì 3 marzo 2017

LG G6 disassemblato, all'interno c'è un sistema di dissipazione come sul Galaxy S7!

Vi ricordate l'anno scorso quando samsung presentò il galaxy S7 /S7Edge?
Bene, dentro quel telefono c'era una grande innovazione (per gli smartphone moderni)
era presente una heatpipe.


Per chi non lo sapesse,un heatpipe non è altro che un "tubo"
che si utilizza normalmente sui dissipatori dei processori per PC
e serve per trasportare il calore da un punto caldo a un punto freddo
attraverso l'evaporazione e la condensazione di un liquido refrigerante
presente al suo interno. La CPU con temperature più basse funziona meglio
ed evita di dover diminuire le performance (throttling) a causa dell'eccessivo calore.

Portare questo concetto di dissipazione in ambito mobile è abbastanza complicato ma si
è reso necessario da quando le CPU per gli smartphone necessitano di migliori prestazioni.
Samsung l'anno scorso ha fatto un ottimo lavoro già riuscendo a miniaturizzarne
una di modo che potesse starci all'interno di uno smartphone...ricordate?




Anche LG quest'anno ne ha implementato una all'interno del suo G6 appena uscito,
probabilmente migliore di quella presente sul Galaxy S7.
Come si vede da queste foto del telefono disassemblato non solo è presente una
heatpipe con la placchetta in rame (fatta meglio rispetto a quella dell'S7) ma
c'è stata addirittura messa della pasta termica già di fabbrica.
Nell'S7 invece c'era una sorta di cuscinetto termico che faceva combaciare
il SoC direttamente con la heatpipe stessa.



Sarà in grado il Galaxy S8 di migliorare ancora anche sotto questo aspetto?
Appuntamento il 29 marzo a New york!

Video del teardown


Riassunto MWC 2017

Giusto ieri è terminato il mobile world congress a Barcellona,come ben sapete è la fiera più importante per la tecnologia in ambito mobile. Tante le novità anche quest'anno ma che rispetto agli anni precedenti non mi hanno particolarmente entusiasmato...sarà che forse per quanto riguarda le performance dei processori mobili siamo arrivati quasi al limite? 
In realtà forse è solo una mia impressione ma se solo per questa volta avessero spostato questo evento tra qualche mese sarebbe stato molto meglio: la maggior parte dei prodotti presentati non è stata una grande novità dal punto di vista hardware (SoC e processori sono rimasti gli stessi per quasi tutti i device). 
L'unica vera novità è stata presentata in anteprima da Sony col suo nuovo XPERIA XZ PREMIUM che però non è ancora ufficialmente uscito sul mercato: uscirà tra qualche mese.



LG G6
Partiamo da uno dei principali dispositivi presentati: LG G6: un top gamma dove è stata rivista l'estetica con un display da 5.7" in uno smartphone più piccolo(cornici ridotte),fotocamera da 13MPx, impermeabile (IP68), con snapdragon 821 e 4GB di RAM... perde la possibilità di inserire i moduli e la batteria rimovibile come sul G5.

Uno smartphone quindi che non ha fatto passi da gigante per l'hardware installato.
Potete paragonare le specifiche tra G5 e G6 qui.





XPERIA XZ PREMIUM
Al secondo posto, solo ed esclusivamente per il fatto che non uscirà a breve sul mercato
ci mettiamo l'XPERIA XZ PREMIUM: Uno smartphone fantastico sopratutto per l'hardware
innovativo: ha infatti a bordo il nuovo potentissimo Qualcomm snapdragon 835 e 4GB di RAM...
Se ciò non bastasse ha un display 4Kcertificato IP68 quindi impermeabile ed è in grado di supportare la piu recente tecnologia LTE ADVANCED per avere fino a 1Gigabit in download su rete mobile,a un passo quindi dal 5G (che ricordo parte proprio da 1Gbps) - inoltre può fare video in slow motion fino a 960fps (si,proprio novecentosessanta fps!) alla risoluzione HD 720p.
E' effettivamente la prima volta che sony riesce ad impressionarmi presentando
finalmente qualcosa di davvero innovativo! una degna rivoluzione sull'ambito mobile.
Peccato che non sia possibile per ora poter avere più informazioni (es. benchmark)
anche perche il software installato sui prodotti in prova è abbastanza acerbo. 
Si tratta comunque di aspettare ancora qualche mese, 
dovrebbe essere presentato intorno a maggio.







NOKIA 3310 e 3,5,6
Un po' sottotono NOKIA,che presenta principalmente uno smartwatch e 2+1 nuovi smartphone.
I nuovi smartphone (Nokia 3 e 5) in particolare sono dispositivi di fascia medio-bassa. Suppongo che invece ci si aspettasse da tutti una "rinascita" del marchio con la presentazione di un modello successivo,migliore di Nokia 6 (che ricordo era già uscito in cina alcuni mesi fà).

Nokia 6 snapdragon 430 (octa-core cortex A53@1.4GHz) 3/4GB RAM
Nokia 5 snapdragon 430 (octa-core cortex A53@1.4GHz) 2GB RAM
Nokia 3 MTK6737 (quad-core cortex A53@1.3GHz) 2GB RAM

Oltre questi è stato presentato un nuovo modello di nokia 3310,il più famoso nokia.
Anche questo modello alla fine non è stata una grossa rivoluzione o novità particolare ma solo "qualcosa" per ricordare i bei tempi di Nokia. Gli abbiamo dedicato un articolo a parte.

Video della presentazione
Notare il coro,decisamente imbarazzante... :D






SAMSUNG GALAXY TAB S3 E GALAXY BOOK

Samsung ha presentato Galaxy Tab S3,un nuovo tablet android7 da 9.7" con snapdragon 820 e 4GB di ram. Particolare attenzione all'audio curato da AKG.

Presente anche un tablet con windows 10, da 10.6" chiamato Galaxy Book che integra un buon processore intel core i5 7gen dual core da 3.1GHz.

Per entrambi è presente il modulo LTE 300Mbps opzionale, usb typeC,memoria espandibile e gli schermi sono FullHD 1080p. Esiste inoltre una versione del galaxy book con schermo da 12" 2K.
Solita presentazione in pieno stile samsung, nessuna novità in particolare. Attendiamo S8!.


HUAWEI P10 E P10 PLUS

Anche huawei non si è lasciata sfuggire il MWC presentando il P10 e P10Plus, piu che altro un "leggero upgrade" del P9. La CPU passa da un kirin 955 a kirin 960, la ram aumenta di 1GB raggiungendo 4GB. Fotocamera e batteria migliorate solo leggermente.






mercoledì 1 marzo 2017

Annunciata la nuovissima NVIDIA GTX 1080TI, oltre il 30% piu potente della 1080!

Se ne parlava già da un pò ma non era stata ancora presentata...
ed ecco che oggi nvidia ci stupisce presentando questa fantastica scheda video.
Già nella versione "stock" è fornita di ben 11GB di memoria RAM GDDR5X che, collegata ai 3584 CUDA core @1.6GHz viaggia a 11Gigabit al secondo.
Come ama chiamarla la sua casa produttrice è la migliore versione "TI" di sempre...


Facendo un paragone con la 1080, la 1080TI garantisce performance intorno al 30% superiori
quindi è più simile alla TITAN X,anche se in realtà è più potente anche di questa!
Unico aspetto "negativo" è che il TDP (ossia l'energia termica dissipata) che aumenta da 180 a 250W rispetto alla 1080: quindi si avrà più calore da smaltire.  Anche sotto questo aspetto comunque è stato migliorato qualcosa, le ottimizzazioni fatte al dissipatore permettono di ridurre la temperatura di 5 gradi e di mantenere leggermente piu basso il rumore della ventola.

Al solito c'è la possibilità di metterne fino a 4 in SLI!

La scheda in italia costerà 834 euro.
Sicuramente sarà una delle schede che venderà di più malgrado il prezzo.
Ad ogni modo,i preordini dovrebbero partire da domani,
maggiori info sul sito di NVIDIA ITALIA