lunedì 28 dicembre 2015

Download "Mouse Clicker 2.0 - Extreme Edition"!

Mouse Clicker 2.0 - Extreme Edition è un programma per PC (in inglese) con cui potrete vincere le "sfide di click" più esigenti! Programmate i tasti che volete utilizzare, il tempo tra un click e l'altro, il Boost (la velocità di click) ed il programma appena sentirà la combinazione di tasti sulla tastiera rilascerà migliaia di click in poche frazioni di secondo!


Il programma è fatto in modo da sfruttare tutta la potenza dell'hardware del vostro PC! (non temete se vi si blocca se mettete un Boost troppo elevato ma attendete che si sblocchi!) e non dimenticatevi di eseguire il programma come amministratore.




Il programma è compatibile con:
  • Windows Vista (non testato)
  • Windows 7 OK
  • Windows 8 (non testato)
  • Windows 8.1 OK
  • Windows 10 OK (testato 2017).




(versione 2.1) 18-08-2013




sabato 26 dicembre 2015

I Magotti e la Pentola Magica - Download PC game (Gioco Kinder, 2001)

Eccoci con un altro gioco della Kinder&Ferrero! questa volta è il turno del download de I Magotti e la Pentola Magica, del 2001, pronto per essere scaricato e giocato! ma evitiamo le chiacchiere e vediamo subito come si scarica e si installa!



GUIDA


  • Prima di tutto scarichiamo il gioco dal pulsante DOWNLOAD in basso all'articolo e, una volta terminato il download, estraiamo l'archivio.
  • Andiamo nella cartella I Magotti e la Pentola Magica e clicchiamo sul setup I Magotti. Nel caso non si avvia il setup la causa è la mancata compatibilità del gioco con il sistema operativo in uso. Per risolvere il problema, basterà cliccare col tasto destro sul setup, andare in Proprietà/Compatibilità ed infine spuntare la casella Esegui il programma in modalità compatibilità per:, come in figura:

  • Adesso clicchiamo su Applica e poi OK e installiamo il gioco!
  • Dopo l'installazione, sul desktop ci sarà l'icona del gioco e, se non si avvia, dovremmo, per l'ultima volta, dargli la compatibilità, e quindi: tasto destro sull'icona, poi Proprietà/Compatibilità e spuntiamo la casella Esegui il programma in modalità compatibilità per: e scegliamo Windows XP (Service Pack 3) (a me funziona così, nel caso a voi non funziona, cambiate OS dal menù a tendina):


  • Clicchiamo su Applica ed infine su OK.

Fine! adesso lanciamo il gioco e... Buon divertimento!

Ricordati che su questo sito (Novablog) ci sono i link ad altri vecchi giochi Kinder&Ferrero e non solo!

Vi lascio, infine, a qualche screen del gioco:









venerdì 25 dicembre 2015

Buon Natale 2015... da Novablog!


Approfittiamo noi di Novablog nell'augurare a tutti voi lettori e non, i migliori auguri di buon Natale 2015!





giovedì 24 dicembre 2015

F-Droid, un'alternativa al Play Store... Gratis!

Tutti conosciamo il Play Store di Google con numerosissime app pronte da scaricare, ma pochi sono a conoscenza di un'alternativa a quest'ultimo. Non sarà una delle migliori, ma possiamo trovare app molto utili e interessanti...



Si chiama F-Droid ed è ovviamente gratis e sicuro (e Open Source!). Non ha bisogno di password per accedere né di altre credenziali. Ci basterà scaricarlo da QUI e installarlo!

Il suo funzionamento è molto semplice: una volta installato ci basterà scegliere una categoria o semplicemente scorrere il menù principale in cerca di app utili per noi.
Abbiamo anche una sezione per gli aggiornamenti e, tra le app più comuni, possiamo trovare Telegram e Firefox.

Dalle Impostazioni del programma poi, possiamo inoltre inviare sia l'apk F-Droid ad altre persone o inviare le varie app!



Se abbiamo noi creato un'applicazione possiamo caricarla su F-Droid e farla scaricare al resto del mondo!





Vuoi vedere altre alternative gratis al Play Store? guarda QUI!




domenica 20 dicembre 2015

Ecco come riconoscere ed evitare di farsi fregare dalle email-truffa!

Nella nostra casella di posta elettronica possono finisci tutti i tipi di mail, da quelle di lavoro a quelle con gli amici, parenti ecc. Ma, ahimè, possono finirci anche quelle che tentano di truffarci e quindi di rubare le nostre credenziali o i dati delle nostre carte di credito (la cosidetta truffa phishing). C'è un modo per capire se la mail arriva dall'azienda originale o è soltanto qualcuno che tenta di truffarci? certo che si e non è nemmeno difficile! adesso vi verrà spiegato tutto!



Vi farò un esempio con una mail che mi è arrivata da "Poste Italiane" e metto il nome tra apici perchè non arriva dall'azienda stessa ma da qualcun altro che vuole tentare di truffare le persone. Eccola qui:



Le cose che devono subito saltare all'occhio per scoprire se è una mail truffa o no sono la quantità di persone a cui è stata inviata (e credetemi che questa ne ha davvero a centinaia). Sopra, in rosso, ne ho cancellate alcune per privacy. Ovviamente, il truffatore, a più persone invia la mail-truffa e più possibilità ha di acquisire numerosi dati.

Inoltre, guardate l'indirizzo di chi ha inviato la mail. In questo caso è postepay@onlinepay.***********com e qui vanno dette alcune cose del perchè è palesemente falso:
Cercandolo su Internet non appaiono siti che riportano l'indirizzo (né tantomeno il sito www.poste.it);



La vera mail dell'azienda che vuole contattarci, ad esempio Microsoft, è del tipo InfoUtente@microsoft.com e quindi con il @nomeazienda.qualcosa (per essere sicuri della veridicità basterà cercarlo online). 
Nel nostro caso invece è @onlinepay.***********.com, che non ha nulla a che vedere con il sito delle Poste!!!

Bene, adesso proseguiamo! la mail in questione dice che c'è stato un errore riguardo il mio account di Poste e che bisogna aggiornare i dati nel link che riporta (strano che bisogna inserire i nostri dati e non chiamare qualcuno dell'assistenza). 
Io voglio comunque cliccarci. Ecco il sito che appare subito dopo:



Subito mi accorgo che delle Poste Italiane qui adesso non c'è proprio traccia ma si parla di carte di credito, banche e di pulsanti messi in bella mostra ma non cliccabili (anche le pagine Social sono delle semplici immaginette che non rimandano ai rispettivi siti). Anche questo fa capire che non è un sito serio. L'unico pulsante che funziona è quello ENTRA (in arancione) e quello Registrati, vicino, non funziona (come faccio ad entrare senza registrarmi!?!?).

Voglio esagerare: inserisco dei dati fasulli e premo ENTRA. Ecco cosa appare:



Mi chiedono questo mondo e quell'altro tra cui dati anagrafici e informazioni sulla mia carta di credito. Io inserisco anche qui dei dati completamente falsi e premo su Conferma. Ecco la pagina che appare (si, puoi scriverci anche le filastrocche al posto del nome, ti fa andare avanti lo stesso):



Siamo passati da un sito cartasi.verifica-online.*********-***.*** (non lo mostro soprattutto per non far pubblicità a queste tipo di persone) a www.cartasi.it/gtwpages/index.jsp (sito CartaSi affidabile e sicuro). Perchè? perchè una volta che i truffatori hanno, con una pagina creata ad-hoc acquisito i dati dell'utente ignaro di tutto, non ti mostrano neanche una pagina di conferma ma ti portano, da quella loro falsa, ad un'altra originale, come per dire: "adesso eccoti il sito vero, ciò che dovevi darci ce l'hai dato".

Il tema (o template) del sito falso è uguale a quello del sito originale che loro copiano per portare avanti il loro sporco lavoro confondendo gli utenti.

Qui sorge un'altra domanda: ma come mai, da una mail di Poste Italiane (falsa) siamo finiti su un sito (falso, cliccando dalla mail) ed infine su CartaSi (originale)? Su quest'ultimo, inoltre, vediamo subito che ogni pulsante è cliccabile e riporta ad altre pagine.

Conclusioni: Insomma, bisogna stare molto attenti alle mail che ci chiedono dati privati con la scusa che servono per riattivare il nostro account o scuse simili.
Inoltre, non ho effettuato la procedura falsa per la riattivazione del mio account e, dopo 48 ore, ancora funziona e sappiate che nessun sito che si rispetti riporta pulsanti che fanno da immagine e che non possono essere cliccate e che, inoltre, esiste un protocollo di sicurezza HTTPS, che molti siti originali hanno, che permettono di identificare la sicurezza e l'affidabilità di questi ultimi.



Ultima cosa: queste tipo di mail vi consiglio vivamente di contrassegnarle come non sicuro, e che quindi andranno nella cartella di Posta indesiderata in futuro. Inoltre, se non siete sicuri che la mail sia originale o no, andate sul sito che quest'ultima richiama e contattate l'assistenza per farvi dire tutto il necessario sulla situazione.

Spero che questi trucchetti vi siano stati d'aiuto... e state attenti!



giovedì 17 dicembre 2015

Il Samsung Galaxy S3 riceve Android 6.0 Marshmallow! Ecco i dettagli e come scaricarlo

Dico solo due parole: Marshmallow e CyanogenMod 13. Queste sono le due parole chiave di oggi, 16 dicembre 2015, data che i possessori del vecchio Samsung Galaxy S3 con CyanogenMod ricorderanno. Mesi fa feci un articolo riguardo l'uscita di Android 5.1.1 Lollipop per Galaxy S2 (QUI l'articolo) ma oggi, il team di Cyanogen stupisce ancora riportando in vita l'S3 portandolo dalla versione 4.4.4 KitKat (CyanogenMod 11) a quella 6.0 Marshmallow (CyanogenMod 13)!



La versione 6.0 appena rilasciata non è ufficiale di Samsung ma è perfettamente compatibile per il Galaxy S3 proprio come le precedenti versioni di CyanogenMod.

Prima di vedere come si installa, è bene dire che la versione in questione è una Nightly (QUI un articolo sull'LG G3 dove viene spiegato in dettaglio la differenza delle versioni Snapshot, Stable e Nightly di Cyanogen) ossia una versione in beta, che presenta tantissimi bug ed è quindi instabile e bisognerà farci poco affidamento soprattutto se il nostro dispositivo è quello primario, che usiamo tutti i giorni. Il consiglio è quindi quello di attendere una versione Snapshot (arriverà tra qualche mese sicuramente) o, meglio ancora, una Stable (che arriverà forse entro fine 2016, come normalmente accade).

Per installare il nuovo Android basterà andare nel menù delle Impostazioni/Info sul telefono/Aggiornamento CyanogenMod (oppure in alternativa potete farlo manualmente da QUI).

E voi, lo installerete? :)



mercoledì 16 dicembre 2015

Telegram - Ecco la lista dei migliori Bot che fanno di tutto

Sono passati 6 mesi da quando Telegram si è aggiornato ed ha aggiunto la possibilità di interagire con i Bot. Dopo tutto questo tempo molti sviluppatori e smanettoni del programma di messaggistica ne hanno creati a centinaia, alcuni belli e intessanti, altri brutti e noiosi. Con questa lista vedremo alcuni dei migliori Bot che attualmente esistono per Telegram!



Lista:

  • ImageBot - un motore di ricerca per le immagini;
  • TriviaBot - vi fa rispondere ai quiz;
  • PollBot - utile per creare i sondaggi;
  • RateStickerBot - vota e/o aggiungi gli stickers che trova;
  • AlertBot - ci ricorda degli impegni;
  • Telegroupsbot - cerca i gruppi su Telegram di tutto il mondo con la possibilità di entrarci;
  • SpacoBot - usato soprattutto nei gruppi, prende in giro le persone e diverte con le sue funzioni;
  • Mypockerbot - permette di giocare a Texas Holdem con amici o utenti casuali;
  • StrangerBot - trova utenti casuali per iniziare a chattare;
  • Ytranslatebot - traduce i messaggi in qualsiasi lingua si sceglie;
  • Netflixnewsbot - come dice il nome stesso, riguarda le news su Netflix;
  • Pronunciationbot - ripete con voce robotica il messaggio scritto;
  • Cardgamesbot - gioca a carte (scopa, scopone scientifico, briscola, tressette) con altri utenti o con il computer;
  • Hangbot - il gioco dell'impiccato;
  • Go_robot - fa un po' di tutto: cerca risultati su Google e Wikipedia, documenti, PDF, slide, video, APK, GIF, musiche, PSP e torrent;
  • Matteosalvini_bot - incentrato sul personaggio di Matteo Salvini;
  • Trackbot - traccia le tue spedizioni;
  • Tchannelsbot - cerca o aggiungi un canale per diffonderlo;
  • Almanaccobot - ogni giorno offre onomastici, compleanni famosi, aforismi ed altro;
  • Minigamersbot_bot - offre minigiochi;
  • Weathergirlbot - offre il meteo della tua città;
  • Lercio_bot - il famoso sito che propone notizie satiriche.




venerdì 11 dicembre 2015

Facebook per Android - download della versione molto più leggera e veloce!

Sul Play Store di Google, Facebook domina la classifica da tempo ed ha raggiunto (e superato) il miliardo di download. L'applicazione però, non è accompagnata solo da numeri positivi, anzi, molti dei quali sono negativi. Basti pensare che molti utenti, come hanno scritto nelle recensioni, lamentano di lentezze, crash improvvisi o, addirittura, di aggiornamenti che non vanno a buon fine! Come risolvere la situazione e poter usare l'app di Facebook in modo semplice, veloce, stabile ma soprattutto che non occupi molto? Ecco la soluzione!




Esiste una versione di Facebook per Android denominata Facebook Lite il cui download, pensate un po', occupa SOLO 0.5 MB (contro i 40 circa di quella pensante)!!! essa è resa disponibile da Facebook stesso per gli smartphone lenti, con poca memoria o semplicemente per chi la preferisce a quella originale.

Basterà andare QUI o dalla pagina dei Play Store ufficiale e scaricarsi l'ultima versione disponibile per poi installarla sul nostre device Android. Una volta installata, vedremo che è una versione più leggera e con le funzioni più essenziali (da cui il nome Lite). 



Ma una volta installata, vi accorgerete subito la differenza soprattutto in un aspetto: il peso. Facebook Lite infatti, una volta installato occuperà meno di 5 MB sulla memoria, mentre la versione originale (o fat, se così vogliamo denominarla) peserà ben 240 MB circa (rispettivamenta a sinistra e a destra delle foto sotto)!







giovedì 10 dicembre 2015

E' arrivato il ROOT anche per Windows Phone! Ecco i dettagli

Molto famoso per i possessori di Android e quelli iOS (Jailbreak) ecco che il famoso Root arriva anche sui dispositivi Windows Phone!




Per coloro che consideravano Windows Mobile il sistema operativo mobile più sicuro, si devono ricredere! Infatti è stato sviluppato un tool che permette di modificare il sistema attraverso il Root per ottenere privilegi che permettano all'utente di avere pieno controllo dell'os, e quindi di installare particolari app o modificare il sistema.

Il programma che viene usato per compiere il Root si trova su questo sito e permette di modificare alcuni modelli Lumia di Windows Phone e quindi anche di accedere alle cartelle di sistema proprio come se fosse un supporto USB.


Tra le versioni di Windows Phone supportate troviamo:
8.10.12393.890
8.10.12397.895
8.10.14219.341
8.10.14226.359
8.10.14234.375
8.10.15116.125
8.10.15148.160
10.0.10512.1000
10.0.10536.1004
10.0.10549.4
10.0.10581.0
10.0.10586.11

Tra i dispositivi supportati troviamo:
Lumia 520
Lumia 521
Lumia 525
Lumia 620
Lumia 625
Lumia 720
Lumia 820
Lumia 920
Lumia 925
Lumia 928
Lumia 1020
Lumia 1320


Vi ricordo che chi effettua il Root perderà anche la garanzia! Cosa si inventerà adesso Microsoft per arginare il problema?


Via

lunedì 7 dicembre 2015

AdBlock dice addio a Firefox. Ecco i motivi dell'abbandono

AdBlock si sa, è sicuramente una delle estensioni più usate al mondo grazie ai milioni di utenti che ce l'hanno installato nel proprio browser. Il 7 dicembre 2015 però, gli sviluppatori della nota estensione hanno pubblicato un messaggio sulla loro pagina ufficiale di Facebook riguardo la versione per Mozilla Firefox. Ecco, in sostanza, cosa afferma.



In breve, afferma che AdBlock per Firefox in realtà non ha mai avuto un grande successo. Gli utenti del noto browser, infatti, coprono l'1% delle persone di tutto il mondo che usano l'estensione tra tutti i browser supportati. Con qualche calcolo, sono arrivati alla conclusione che i browser che dovranno in futuro supportare AdBlock sono 4, e cioè: Chrome, Opera, Safari, Edge (quando, l'anno prossimo, introdurrà la compatibilità con le estensioni) e per finire, ovviamente, Firefox (nonostante finisca il supporto, potrai comunque usarlo ma NON a tempo indeterminato, visto che con la versione 44, Firefox blocca le estensioni che non hanno la firma) più due browser per dispositivi mobili.

Purtroppo, dietro ad AdBlock per Firefox ci sono solamente due sviluppatori (tra cui uno studente part-time) a cui è stato chiesto se volessero non dormire la notte pur di portare avanti l'estensione per Firefox, ed ovviamente (e per fortuna - aggiungerei io!) hanno rifiutato.

Ecco, in sostanza, cosa lo staff di AdBlock ha fatto sapere agli utenti.

Voi cosa ne pensate? ritenete che sia una cosa giusta? e se avete Firefox, continuate ad usare l'ultima versione per il noto browser anche se non riceverà più gli aggiornamenti in futuro?

In ogni caso, il consiglio è quello di usare altre estensioni simili (ma soprattutto che verranno aggiornate in futuro) scegliendone tra queste.


Ecc l'annuncio su Facebook:




Via - Via



domenica 6 dicembre 2015

Come liberare la memoria RAM sui dispositivi iOS

E' risaputo che, a causa delle restrizioni che Apple importa su iOS, è difficile, se non impossibile, trovare sullo Store un'app che permetta ad esempio, di pulire lo spazio occupato inutilmente sulla memoria interna oppure liberare la RAM di questi dispositivi. Oggi quindi, vi mostrerò un piccolo trucco per liberare la memoria RAM su iOS... senza jailbreak!



Ecco il procedimento: prendiamo in mano il nostro iPhone o iPad e, da acceso, premiamo a lungo il tasto di accensione/spegnimento e attendiamo che appare il messaggio di spegnimento:



Adesso ovviamente non spegniamo il dispositivo ma rilasciamo il tasto di accensione/spegnimento e premiamo il tasto Home fino a quando non ritorniamo nella springboard (dura circa 5 secondi).



Una volta che la schermata di spegnimento sarà scomparsa avremo liberato memoria RAM del nostro iDevice rendendolo, con un semplice e veloce trucco, un poco più scattante, il tutto in pochissimi secondi!




sabato 5 dicembre 2015

Android - Come ascoltare i video di youtube in background

Quanti di voi desiderano ascoltare musica da youtube
ma vogliono al tempo stesso poter utilizzare altre app?
 Youtube in maniera ufficiale non dà ancora questa possibilità o almeno non gratis...




Quindi la soluzione per ora è scaricare questa app:

Come funziona?
Quando volete vedere un video in background basterà
 cliccare sull'icona condividi affianco al video che stiamo visualizzando
 e "condividerlo" con l'app Audiopocket.

La parte migliore dell'app è che possiamo mettere in coda più video di modo che l'app
li riproduca uno dopo l'altro in automatico mentre noi ci dedichiamo ad altro ;)

venerdì 4 dicembre 2015

Ecco cosa succede ogni minuto su Internet (infografica)

Fino a qualche anno fa, era quasi impensabile arrivare a leggere questi numeri, i numeri di Twitter, di Snapchat, di Vine, di Instagram o di Netflix. Pensate che la popolazione di Internet, negli ultimi anni è cresciuta del 18,5% raggiungendo la grandissima cifra dei 3,2 miliardi di individui! Ma cosa fanno ogni minuto sul Web tutti questi utenti? Ecco qui:



Quale numero vi ha colpito di più? i 347.222 tweet, le 51.000 app scaricate dall'AppStore, i 4.166.667 di Like messi su Facebook oppure, ad esempio, le 110.040 chiamate effettuate su Skype?

Sicuramente, questi numeri saranno destinati a crescere ulteriormente nel futuro visto che tra poco, Internet, verrà installato in moltissime altre zone in cui ancora non arriva (guarda il progetto Internet.org).






martedì 1 dicembre 2015

WhatsApp - Ecco la grande novità che sta per arrivare!

WhatsApp, con il passare del tempo, sta aggiungendo sempre più nuove funzionalità inedite (o prendendo spunto) da altre app del suo genere. Nelle ultime versione ha implementato il Backup su Google Drive delle chat, la possibilità di salvare i messaggi importanti ecc. Dopo queste, ecco in anteprima una delle novità in arrivo in futuro!



Proprio come Facebook Messenger o Telegram, anche WhatsApp tra non molto permetterà la condivisione di file, del tipo PDF, fogli Excel, Word, .Zip ecc! Oltre ovviamente alla possibilità di condividere video, immagini, posizione, contatti e note vocali (sarà sicuramente possibile, infatti, inviare finalmente foto e/o video senza compressione e quindi con qualità originale grazia alla condivisione di file).

Ciò si può intuire grazie al fatto che, andando nelle cartelle Android di sistema e recandoci in quella di WhatsApp, compare una cartella denominata WhatsApp Documents (proprio come quella di Telegram per salvare i file).



Sicuramente la novità arriverà nei primi mesi del 2016!